PROGRAMMA


Venerdì 18 settembre 2020

Ore 18 - 19 | Loggia della Gran Guardia
MI PAREVA IN SOGNO DI ANDAR FUORI... 
I BENANDANTI FRIULANI
Conferenza-spettacolo a cura di Libermente (Palmanova)
Relatrice: Giuseppina Minchella

Questo appuntamento con la storia del Friuli del Seicento presenta le vicende dei benandanti attraverso alcuni processi dell’Inquisizione friulana e mette in luce le credenze e il ruolo che essi avevano in una società rurale. La storia di questi mitici personaggi è ricostruita tramite le loro stesse parole riportate da alcuni attori. 

Ore 19.30 | Area Convivium

HISTORICAL DJSET | APERTURA UFFICIALE
L’apertura ufficiale del BET FESTIVAL vedrà la presenza djset con un omaggio alle migliori serie tv in ambientazione storica, da Game of Thrones a Vikings, passando per The Witcher. Un momento di festa aperto a tutti e tutte, dagli appassionati di musica elettronica e “serie tv addicted” alle persone che vorranno conoscere e incontrare i protagonisti delle tre giornate.

Ore 21 | Area Palco - Piazza Grande

MATARAN: LA SATIRA FATTA IN CASA
A cura di David Benvenuto, Marco Tonus e Marco Floran

Una serata sui fatti e misfatti delle popolazioni che hanno abitato e conquistato il Friuli nel corso dei secoli. Romani, longobardi, turchi, veneziani, austriaci, francesi, tedeschi, italiani, triestini: i friulani sono sopravvissuti a tutto questo, bene o male. Mataran è una redazione satirica composta quasi esclusivamente da under 35 friulani, pordenonesi, bisiachi e giuliani.

Ore 22.30 | Area Palco - Piazza Grande
LA BANDIERA DELLA BUONA NOTTE
La chiusura della prima giornata vedrà il Gruppo di Sbandieratori di Palmanova in un’azione di strada caratterizzata dalla presenza di bandiere notturne e musica elettronica.

Sabato 19 settembre 2020

Ore 10 - 10.30 | Piazza Grande
SFILATA DI BANDIERE
Una sfilata di Bandiere e Tamburi darà il “buongiorno” al festival

Ore 10.30- 11 | Loggia della Gran Guardia
IL BUONGIORNO DEI VIOLINI
La violinista Mariko Masuda e gli allievi dell'Accademia Musicale Città di Palmanova presentano brani musicali per arco

Ore 11 - 13 | Area Convivium

COME NASCE UNA MASCHERA?
COSTRUZIONE MASCHERA IN CARTA
Laboratorio a cura di Andrea Cavarra (Zorba Officine Creative - Milano)

Età partecipanti: 8 - 12 anni


La maschera è evocativa, non nasconde bensì rivela. Ciò è avvenuto nel teatro rituale tribale, nel teatro greco e poi in quello romano, nella Commedia dell’Arte e nel teatro balinese e giapponese, ovunque, nel tempo e nel mondo. Ma come nasce una maschera?
Un workshop di costruzione maschera in carta per bambini dove i bambini e i ragazzi potranno costruirsi una maschera in cartone e saranno condotti in un viaggio didattico alla scoperta dei più importanti personaggi della Commedia dell’Arte.

Ore 11 - 13 | Loggia della Gran Guardia

GUMALETI: RITMO, VITA E PERCUSSIONI (PRIMO MODULO)
Laboratorio a cura di Roberto Kirtan Romagnoli

Età partecipanti: bambini, giovani e adulti

Un laboratorio breve alla scoperta della via naturale del ritmo con le percussioni del mondo. Un viaggio alla scoperta del proprio talento musicale usando il proprio corpo, i tamburi, il solfeggio sillabico (gu-ma-le-ti). In questo primo modulo saranno presentate le percussioni del mondo con una introduzione al metodo di lavoro, solfeggio sillabico per l'apprendimento dei pattern ritmici, applicazione dei principi sulle percussioni africane e italiane, esecuzione dei primi ritmi appresi.

Ore 11 - 13 | Piazza Grande

BANDIERE KIDS
Laboratorio a cura del Gruppo Sbandieratori Palmanova

Età partecipanti: 8 - 12 anni

Ore 14.30 - 17.30 | Area Convivium - Piazza Grande

COME NASCE UNA MASCHERA?
TECNICHE DI COSTRUZIONE MASCHERA TEATRALE IN CUOIO
Laboratorio a cura di Andrea Cavarra (Zorba Officine Creative - Milano)

Età partecipanti: giovani e adulti

Attraverso la sperimentazione dal vivo di tutti i passaggi necessari (scelta e taglio cuoio, smollatura pelle in acqua, montaggio pelle su matrice in legno, battitura e lavorazione del cuoio su matrice, tintura e rifinitura maschera) i partecipanti conosceranno il metodo e i personaggi rappresentato dalle maschere.

Ore 14.30 - 17.30 | Loggia della Gran Guardia

GUMALETI: RITMO, VITA E PERCUSSIONI (SECONDO MODULO)
Laboratorio a cura di Roberto Kirtan Romagnoli

Età partecipanti: bambini, giovani e adulti

In questo secondo modulo si ripasseranno le basi acquisite, apprendimento di ritmi del West Africa, Guinea e Burkina fasu. Entrata dei tamburi bassi e inizio dei primi approcci poliritmici. Entrata degli idiofoni famosi: shaker, clave cubana.

Ore 16 - 17.30 | Piazza Grande
IL "TINDER" DELLE BANDIERE
I gruppi storici regionali e nazionali si incontrano sperimentando tecniche e pratiche portate avanti nel proprio lavoro quotidiano: bandiere, acrobatica, postura del tamburo. Il “tinder” delle Bandiere è l’occasione propizia per l’incontro tra persone e realtà che non si conoscono e che desiderano far nascere nuove storie d’amore legate all’arte dello “sbandierare”.

Ore 17.30 - 19 | Piazza Grande

BET PERFORMANCE 
I gruppi regionali e nazionali condivideranno le proprie  coreografie attraverso “assaggi” del proprio stile


Ore 21 | Area Palco - Piazza Grande

IL PICCOLO PRINCIPE
Spettacolo di bandiere a cura di Combusta Revixi (Corinaldo - AN)

In un piccolo pianeta, in uno di quegli asteroidi che i grandi chiamano con dei nomi molto seri, abitava un bambino, il Piccolo Principe. Passava le giornate a tenere in ordine il suo pianeta e ad osservare il miracolo della natura che si ripete ogni giorno al calar del sole. Il piccolo principe ama i tramonti. Ed ama anche la sua rosa, sbocciata per caso un giorno nel suo piccolo giardino. Ma l'amore, si sa, non viene mai capito da nessuno e porta i due ad allontanarsi per sempre.

Il Piccolo Principe parte per il viaggio più importante della sua vita, conosce mondi e persone nuove e approda, infine, sulla Terra. Qui, con l'aiuto di un insolito aviatore e i consigli di una giovane volpe, capisce finalmente il senso dell'amore. E si abbandona al mondo, per poter finalmente riabbracciare la sua amata rosa… Gli occhi sono ciechi, non si vede bene che col cuore.

Ore 22.30 | Area Palco - Piazza Grande

ARENA DEI TAMBURI
La chiusura della seconda giornata vedrà i Tamburini dei gruppi partecipanti in un “botta e risposta” senza precedenti

Domenica 20 settembre 2020

Ore 9.30 - 10 | Piazza Grande 

IL BUONGIORNO DELLA BANDA
Una esibizione della Banda Cittadina di Palmanova darà il “buongiorno” all’ultima giornata del festival


Ore 10 - 13 | Area Convivium - Piazza Grande
COME NASCE UNA MASCHERA?
STORIA DEI PERSONAGGI DELLA COMMEDIA DELL'ARTE
Laboratorio a cura di Andrea Cavarra (Zorba Officine Creative - Milano)

Il laboratorio spiega ed evoca, interpretandoli, tutti i caratteri principali della Commedia dell’Arte, chiamando i partecipanti a partecipare alle improvvisazioni con il conduttore, per sperimentare la tecnica e comprendere i meccanismi della Commedia.

Ore 10 - 13 | Loggia della Gran Guardia

GUMALETI: RITMO, VITA E PERCUSSIONI (TERZO MODULO)
Laboratorio per famiglie a cura di Roberto Kirtan Romagnoli

In questo terzo e ultimo modulo si lavorerà sulla creazione dell'orchestra percussiva, concetto di orchestra ed esecuzione dei ritmi dentro di essa. La melodia ed il ritmo: verranno eseguiti dei brani alla cornamusa accompagnata dai giovani studenti alle percussioni.

ORE 12.30 - 13.30 | Piazza Grande
SFILATA DEI GRUPPI STORICI REGIONALI E NAZIONALI

ORE 15 - 15.45 | Loggia della Gran Guardia
PERAULIS FURLANIS DAL MANGIÂ
PICCOLO LESSICO DELLE PIETANZE IN LINGUA FRIULANA
Incontro a cura di Circolo Cultura "N. Trevisan" di Palmanova
con Gianna Osti e Silvano Bertossi

Mangiare friulano. Sempre più spesso l'elenco delle pietanze di ristoranti, osterie e agriturismi è scritto in friulano. Intendiamo nella lingua friulana prevista dalla legge 482/1999, che stabilisce le norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche. Non sempre la terminologia è corretta, anche ammettendo le tante varianti che la lingua friulana possiede. Ci sono dei termini che vengono usati solo in alcune zone, altri, invece, comuni a tutto il Friuli. Inoltre, non sempre, si conosce il corrispondente friulano dei termini italiani. Attraverso alcune pagine del libro scritto da Silvano Bertossi e Carla Càsoli si presenterà un piccolo "lessico" delle pietanze. Un libro scritto con la consulenza del professor Giovanni Frau, già docente all'Università di Udine di Lingua e cultura ladine e di filologia romanza.

ORE 15.45 - 16.15 | Loggia della Gran Guardia
CHORUS
A cura di IN HOC SIGNO TUTA (Palmanova)
Una esibizione corale e strumentale con brani dal 1600 al 1800.

Ore 16.30 - 17.30 | Loggia della Gran Guardia

IL MASCHERAIO
Spettacolo di Andrea Cavarra (Zorba Officine Creative - Milano)
Uno spettacolo-laboratorio di costruzione maschere aperto al pubblico, con maschere in cuoio, calchi in gesso, matrici in legno e tutti gli accessori del lavoro del mascheraio (pelli, pellicce, martelli, ecc.).

Il maestro Andrea Cavarra illustrerà al pubblico l’antica arte teatrale del mascheraio, raccontando la storia della maschera nella società, nella religione e nel teatro, dal teatro greco alla commedia dell’arte, fino ad arrivare ai giorni nostri. Ogni volta che un personaggio sarà evocato il pubblico lo vedrà vivere di fronte a sé. Ogni volta che un aneddoto sarà raccontato il pubblico comprenderà sempre di più in che modo la maschera è all’origine di tante forme di spettacolo moderne.

Ma non solo, il mascheraio sceglierà delle persone dal pubblico e mostrerà come nasce una maschera ispirata al volto di una persona, come gli si dà un carattere, un corpo, una voce e un significato. Man mano che il maestro svelerà come nasce una maschera, ce ne rivelerà anche tutti i significati simbolici, lo scopo sociale, ma soprattutto perché la maschera è sempre attuale.

Ore 17.30 - 19 | Piazza Grande

100 TAMBURI X 100 BANDIERE
A chiusura del weekend 100 tamburi incontrano 100 bandiere per una coreografia collettiva costruita insieme a gruppi locali e nazionali.